giovedì 2 febbraio 2012

L'ANGOLO DI SVETLANA: Ri-TIR-andomi.

Là, in un groviglio di autovetture fumanti mi fermai
ferma ad un semaforo osservai senza farmi vedere
le strane facce dei litiganti urlanti stringhe di parole a volte incomprensibili.
Ebbene mi avvicinai ad uno di quelli con aria curiosa
volevo investigare su cotanto fermento
e mentre mi avvicinavo i miei passi diventavano sempre più silenziosi
una forte e calda mano si appoggiò sulla mia spalla.
Mi suscitò una sensazione di paura,
Era un un uomo sulla cinquantina
voleva tornare a casa
non vedeva la sua famiglia da circa una mese.

Nessun commento:

Posta un commento